Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Facebook
Youtube
Italian English French German Polish Romanian Spanish
Sei qui: HomeIniziative CulturaliPapa Leone XIII - A 125 anni dalla Rerum Novarum 1891 - 2016

SCARICA EXPLORA: applicazione turistica dei Monti Lepini

Papa Leone XIII - A 125 anni dalla Rerum Novarum 1891 - 2016

Dimensione testo:

pubblicazione ramoino

125 anni dalla Pubblicazione

della Rerum Novarum 1891 - 2016 

Papa Leone XIII 

 

 

La ricorrenza dei 125 anni della Rerum Novarum (1891-2016) ci invita non solo a rileggere l'enciclica leonina, considerata la prima pietra nella costruzione della Dottrina sociale della Chiesa nella modernità, ma a chiedersi se oggi è ancora valido il progetto di Leone XIII.
Con la Rerum Novarum, il cattolico possiede finalmente una bussola da seguire per dirimere la confusione d'ordine
sociale ed economico. Una Magna Carta della Dottrina sociale della Chiesa che è ancora attuale. Il contesto da dove nasce l'Enciclica, sono gli Stati europei, compreso quello italiano, che avevano espulso la Chiesa da alcuni ambiti fondamentali per la sua missione storica: l'educazione e la solidarietà nella società civile. La statalizzazione della scuola, l'abolizione delle corporazioni e delle opere pie avevano fatto piazza pulita della presenza della Chiesa nell'ambito pubblico. Molti Stati europei avevano poi perseguito iniziative anche più dirette nei confronti 
della religione cattolica, abolendo gli ordini religiosi contemplativi e incamerando i loro beni.
Lo scopo della Rerum Novarum non era solo quello di attrezzare i credenti ad affrontare le novità che la storia  poneva loro davanti. Non era un elenco di sfide sociali, economiche o politiche o una specie di inventario delle cose da fare. L'enciclica di Leone XIII si inserisce nel complesso degli insegnamenti sociali di questo grande Papa in un momento storico in cui la religione e la Chiesa venivano espulse dallo spazio pubblico.
Nella seconda metà dell'Ottocento infatti venivano eliminate dalla società civile tutte le forme di solidarietà gestite dalla Chiesa e animate dalla religione come: le confraternite, le opere pie o le corporazioni. La religione era esclusa dall'educazione con la chiusura delle scuole cattoliche, limitando così l'istruzione pubblica allo Stato e animandola con una religione civile improntata al positivismo materialista. Si trattava di un progetto di secolarizzazione completa della società. La risposta di Leone XIII fu un insieme di documenti sociali, tra cui la Rerum novarum, tendenti a fornire il quadro dottrinale, etico e operativo.
L'enciclica viene scritta per andare incontro alle novità moderne.
I mutamenti dopo la rivoluzione francese avevano prodotto novità sociali ed economiche, che avevano determinato l'espulsione della chiesa dalla sfera pubblica. La Dottrina sociale della Chiesa doveva esprimere un progetto a ciò contrario e teso a ricollocare la chiesa al suo posto nella società.
Certamente, il tema centrale della Rerum Novarum è la questione operaia, ma questo non deve ingannarci, quello che stava a cuore a Leone XIII era che la Chiesa riconquistasse pienamente il proprio "statuto di cittadinanza" nella società e nella politica, come poi riconobbe, cento anni dopo, Giovanni Paolo II rileggendo l'enciclica leonina nella Centesimus annus. La Rerum Novarum ha il grande merito di aver costruito un quadro di pensiero e di azione che rimane insuperabile per chiarezza e lungimiranza. La famiglia, la società, i conflitti, il lavoro, il fisco, lo Stato, i corpi intermedi, i poveri, le associazioni di lavoratori, la carità cristiana, lo sciopero, la destinazione
universale dei beni, l'uso dei beni materiali, il diritto di proprietà, la sussidiarietà, il bene comune, le virtù sociali e cristiane... nella Rerum Novarum tutto è sistemato al suo posto in un quadro coerente. In questo quadro si sono inserite le encicliche successive, le quali, se è vero che hanno affrontanto altre tematiche, che allora non erano ancora percepite, è altrettanto vero che, non uscendo dalla Rerum Novarum, ne rimangono al suo interno approfondendo i temi in essa presenti.

                                                                                                   IL SINDACO
                                                                                                 Matteo Battisti

Pubblicazione per i 125 anni della Rerum Novarum

Explora

guida

Compagnia dei Lepini

EVENTI IN PRIMO PIANO

ACCESSIBILITÀ

Previsioni Meteo

Mostly cloudy

17°C

Carpineto

Mostly cloudy
Umidità: 50%
Vento: SW a 11.27 km/h
Martedi
Sunny
5°C / 19°C
Mercoledi
Poco nuvoloso
8°C / 20°C
Giovedi
Showers
11°C / 17°C
Venerdi
Rain
8°C / 17°C
Sabato
Poco nuvoloso
6°C / 16°C

Visita Virtuale

Contatore Visite

5283985
Oggi
Ieri
Questa settimana
Questo mese
Mese scorso
7975
9846
7975
116940
104051