Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Facebook
Youtube
Italian English French German Polish Romanian Spanish
Sei qui: HomeIniziative CulturaliPresentazione del libro "Ci resta il nome"

SCARICA EXPLORA: applicazione turistica dei Monti Lepini

Presentazione del libro "Ci resta il nome"

Dimensione testo:

Locandina Libro

 

 

Presentazione del libro 

 

"Ci resta il nome"

 

Carpineto Romano - Sala Consiliare
10 Novembre 2017 - Ore 17,30

 

 

 

 

 

 

 

 

Intervengono:

Matteo Battisti

Sindaco di Carpineto Romano

Noemi Campagna 

Assessore alla Culture Comune di Carpineto Romano

   

Quirino Briganti

Presidente della Compagnia dei Lepini

Luigi Zaccheo 

Storico

   
Relaziona:  

Pietro Vitelli

Autore del libro

 

 

Presentazione del libro “Ci resta il nome/In memoria di zio Pacifico Vitelli (1917-1943-2017)
e dei suoi compagni di sventura sul fronte russo” che ricorda i caduti e dispersi in Russia durante la seconda guerra mondiale ma anche di quelli che ebbero la fortuna di tornare. Il libro è stato scritto da Pietro Vitelli per la Herald Editore, Roma 2017, Euro 30,00.
L’opera ricorda un giovane a cento anni dalla nascita, Pacifico Vitelli, partito da Cori nel 1941 per la campagna di Russia. Di lui si sono perse le tracce il 17 gennaio 1943 come è accaduto a decine di migliaiaCi Restai lNome di altri giovani che dalla Russia, invasa dalla Germania nazista e dall’Italia fascista, non fecero più ritorno. Con Pacifico partirono da Cori altri dieci suoi compagni che pure furono dispersi e almeno altri trenta giovani che riuscirono a tornare pur profondamente segnati nell’anima e nel corpo. Anche di loro si parla nel libro che contemporaneamente incrocia la grande storia – le vicende della 52° Divisione fanteria ‘Torino’, la tragedia della ritirata – e, ancora, racconta di un viaggio nei luoghi dove quei giovani hanno combattuto e sofferto e dove hanno vissuto la prigionia per ricercarne le tracce, vivendo emozioni profonde e incontri di incredibile umanità. Lo stesso autore ha infatti ripetuto nel 2016, nella regione del Don un viaggio nei luoghi dove visse e sparì suo zio e i suoi compagni di sventura (dei 230.000 partiti circa la metà non tornarono), chiedendosi durante il viaggio, una sorta di pellegrinaggio della memoria, se qualcosa di loro si fosse conservato, visitando molti luoghi e incontrando molte persone che là vissero o hanno memoria di eventi terribili.CiRestailNome2
Alcuni effetti personali di altri soldati (un piastrino, una gavetta e un orologio) sono stati in realtà ritrovati, su terreni non bonificati o presso privati, e si è persino riusciti a riconsegnarli alle famiglie. Ma soprattutto durante il viaggio si è arricchita la memoria, rivissuta quell’esperienza con forti sentimenti. Quella esperienza è stata la più tragica vissuta dall’esercito italiano. Ne sono nate domande forti e un desiderio sconfinato di solidarietà e di pace tra tutti i popoli del mondo.
Il libro è quasi un romanzo per come procede la narrazione dei fatti e nello stesso tempo un saggio storico per l’esattezza e oggettività dei fatti narrati e la ricchezza della documentazione che contiene, per le numerose fotografie che ricordano quegli eventi, per il racconto di un viaggio compiuto da un gruppo di familiari alla ricerca di un esercito perduto.
Nel libro vengono ricordati non solo giovani partiti da Cori (Lt) ma anche di altri paesi come ad esempio Quirino Campagna di Carpineto Romano e contiene dolorose testimonianze di alcuni familiari. I dispersi e deceduti che a Carpineto non fecero ritorno sono:

1.      CAMPAGNA QUIRINO nato l’11-04-1909 a CARPINETO ROMANO (Roma) Artigl.456 GR. ARTIGL.deceduto (disperso) 18-01-1943 in LOCALITA' NON NOTA.

2.      COLANGELI NESTORE nato il 26-11-1921 a CARPINETO ROMANO (Roma) Aviere Scelto 116^ SQ. OSSERVAZIONE AEREA deceduto il 18-12-1942 a LUGANSK (Voroscilovgrad)  Cim. Mil. It

3.      GAVILLUCCI PAOLO nato il 18-08-1922 a CARPINETO ROMANO (Roma) Fante 81 RGT. FTR deceduto (disperso) il 13-12-1942 in LOCALITA' NON NOTA

4.      ROBIBARO AGOSTINO nato il 29-04-1912 a CARPINETO ROMANO (Roma) Artigl.121 RGT. ART. DIV. FTR.deceduto (disperso) il 17-12-1942 in LOCALITA' NON NOTA

Il volume include un cd audio contenente “Memories”, colonna sonora composta da Aldina Vitelli, musicista e musicoterapista, pronipote di Pacifico Vitelli, e “L’ultima notte” (parole di Carlo Geminiani e musica di Giuseppe De Marzi scritta per coro), arrangiata da Aldina per voce solista ed eseguita dal cantante Roberto Bernardi, figlio di un reduce di Russia della Divisione Alpina “Julia”..

Explora

guida

Compagnia dei Lepini

EVENTI IN PRIMO PIANO

ACCESSIBILITÀ

Previsioni Meteo

Mostly sunny

12°C

Carpineto

Mostly sunny
Umidità: 66%
Vento: SW a 11.27 km/h
Lunedi
Mostly sunny
3°C / 11°C
Martedi
Mostly cloudy
3°C / 12°C
Mercoledi
Mostly cloudy
5°C / 13°C
Giovedi
Poco nuvoloso
5°C / 14°C
Venerdi
Poco nuvoloso
6°C / 14°C

Visita Virtuale

Contatore Visite

6103290
Oggi
Ieri
Questa settimana
Questo mese
Mese scorso
3060
4959
29934
79447
153900