Ultimo aggiornamento: Venerdi 18-04-2014
Sei Qui: Home Comunicati Vigili Urbani: formazione di una graduatoria per eventuali assunzioni a tempo determinato.
Vigili Urbani: formazione di una graduatoria per eventuali assunzioni a tempo determinato.
StemmaCarpineto3

Comune di Carpineto Romano

Città d’Arte


Bando di Concorso Pubblico, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria dalla quale attingere per l’assunzione a tempo determinato, pieno o parziale, di Vigili Urbani categoria C, posizione economica C1.

 

IL RESPONSABILE DEL PERSONALE

 

Rende noto

In esecuzione della determinazione del responsabile del servizio in data 31.05.2012, è indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria di idonei dalla quale attingere per l’eventuale l’assunzione a tempo determinato, pieno o parziale, di Vigili Urbani, categoria C, posizione economica C1.

Il Comune di Carpineto Romano garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento del lavoro ai sensi della legge 10 aprile 1991, n.125 ed in conformità all’art.57 del D. Lgs. 30 marzo 2001 n.165.

La selezione sarà espletata attraverso la valutazione dei titoli posseduti dai concorrenti per la formazione di una prima graduatoria da sottoporre a colloquio. A seguito della valutazione del colloquio sarà stilata la graduatoria definitiva degli idonei. L’assunzione degli idonei è comunque subordinata al rispetto dei vincoli imposti dalle vigenti leggi finanziarie in materia di assunzioni, nonché alla spesa di personale, tenuto anche conto della compatibilità di bilancio dell’Amministrazione.

Il presente bando è pubblicato all’Albo pretorio ,sul sito web istituzionale dell’ente .

 

Articolo 1

 

Requisiti di ammissione

Per la partecipazione al presente concorso pubblico è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

A) Requisiti specifici:

Diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

Possesso della patente di guida di tipo B o superiore, in corso di validità.

B) Requisiti generali:

 

1. Cittadinanza Italiana ai sensi dell’art. 38 comma 1 del D.Lgs. 30 marzo 2001 n.165 o cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. I cittadini degli Stati membri della Unione Europea devono, inoltre, possedere i seguenti requisiti:

a) godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza/provenienza;

b) essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli altri requisiti previsti dal presente bando;

c) di avere un’adeguata conoscenza della lingua italiana.

Salvo che i singoli ordinamenti non dispongano diversamente, sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica.

 

2. Avere un’età non inferiore ai 18 anni;

 

3. Il godimento dei diritti politici ed immunità da condanne penali o procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;

 

4 La idoneità fisica all’impiego. L’Amministrazione ha comunque la facoltà di sottoporre a visita medica di controllo presso l’Azienda Sanitaria Locale di appartenenza o presso altre strutture sanitarie pubbliche i vincitori di concorso;

 

5. Di essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e quelli relativi al servizio militare ai sensi del DPR . 237 del 14.2.1994 e non essere stati ammessi a prestare servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza.

 

6 Non possono partecipare al concorso coloro che siano esclusi dall'elettorato politico attivo, nonché coloro che siano stati destituiti da un impiego pubblico ovvero dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, o che siano stati dichiarati decaduti dall'impiego per aver conseguito dolosamente la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile, o che abbiano riportato condanne penali con sentenza passata in giudicato relativa a reati comunque ostativi all'assunzione presso una Pubblica Amministrazione ai sensi di disposizioni di legge e contrattuali applicabili ai dipendenti degli enti locali, o che siano sottoposti a misure di sicurezza o di prevenzione.

 

I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito dal presente bando per la presentazione della domanda di ammissione al concorso e devono essere comunque posseduti, ad eccezione del requisito dell’età, anche al momento dell’assunzione. Per difetto dei requisiti di ammissione, l’Amministrazione può disporre in ogni momento l’esclusione dal concorso.

 

Articolo 2

Domanda e termine di presentazione

 

La domanda di ammissione al concorso pubblico, redatta secondo il fac-simile allegato al presente bando, in carta semplice e debitamente firmata in originale deve essere corredata, a pena di esclusione, dell’originale dell’attestazione dell’avvenuto versamento di euro 10,33 (tassa concorso), da effettuare esclusivamente sul c/c postale n. intestato al COMUNE DI CARPINETO ROMANO

La domanda deve essere inviata, a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento al Comune di Carpineto Romano - Ufficio del personale, Piazza della Vittoria, 00032 Carpineto Romano (RM), oppure consegnata direttamente, in orario d’ufficio, al protocollo generale del Comune di Carpineto Romano, entro il termine perentorio di giorni 15 decorrenti dalla data di pubblicazione del presente bando sul sito del Comune di Carpineto Romano .

Come termine di presentazione vale il timbro apposto dall’Ufficio Postale accettante. La busta contenente la domanda di ammissione deve recare la seguente dicitura: Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria per assunzioni a tempo determinato di Vigili Urbani, categoria C, posizione economica C1.

Non saranno prese in considerazione le domande che, pur spedite nei termini a mezzo raccomandata a.r., non pervengano all’Ufficio Protocollo del Comune di Carpineto Romano entro il termine perentorio sopra indicato.

L’Amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.Le domande inviate con qualsiasi altro mezzo non saranno prese in considerazione.

Nella domanda ciascun candidato dovrà dichiarare, sotto la propria responsabilità, a pena di esclusione dal concorso, quanto di seguito specificato; le dichiarazioni formulate nella domanda dai candidati dovranno essere rilasciate ai sensi degli artt. 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000:

1. data e luogo di nascita nonché la residenza e l’eventuale recapito telefonico ed il C.A.P.;

2. di essere cittadino italiano o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;

3. il possesso dei requisiti previsti dall’art. 1 del presente bando;

4. di avere un’età non inferiore ai 18 anni;

5. di essere in possesso del titolo di studio richiesto per l’ammissione al concorso di cui all’art. 1 punto A) del presente bando, specificando il tipo del titolo di studio, l’istituto che lo ha rilasciato,l’anno di conseguimento e la votazione riportata;

6. di essere in possesso della patente di guida categoria “B” o superiore, in corso di validità;

7. la posizione nei riguardi degli obblighi militari;

8. il Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;

9. le eventuali condanne penali riportate e procedimenti penali in corso, nonché le misure di sicurezza o di prevenzione cui si è stati sottoposti. In caso negativo dovrà essere dichiarata l’inesistenza di condanne penali e/o di procedimenti penali e/o di misure di sicurezza o di prevenzione;

10. di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione o di non essere stato dichiarato decaduto dall’impiego per aver conseguito dolosamente la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;

11. di non essere stato interdetto dai pubblici Uffici a seguito di sentenza passata in giudicato;

12. il possesso di titoli che danno diritto ad usufruire delle preferenze di cui all’art. 5 del D.P.R. 487/94 e successive modificazioni e integrazioni. Gli stessi devono essere posseduti alla data di scadenza del bando;

13. il domicilio eletto ai fini del concorso;

14. di aver preso visione integrale del bando di selezione e di accettare senza riserva alcuna tutte le condizioni contenute nello stesso.

 

La firma autografa in calce alla domanda non deve essere autenticata. La mancata apposizione della firma autografa determinerà l’esclusione dal concorso. Alla domanda deve essere allegata, pena l’esclusione dal concorso, fotocopia integrale di un documento di identità in corso di validità.

 

A seguito dell’esame delle domande sarà pubblicata sul sito dell’ente www.carpinetoromano.it l’elenco degli ammessi e degli esclusi, con relativa motivazione. Tale pubblicazione vale quale notifica ai sensi di legge nei confronti degli interessati.

 

Articolo 3

Valutazione dei titoli di merito

 

I titoli di merito sono classificati in tre categorie, titoli di studio, titoli di servizio e titoli vari e dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per l’inoltro delle domande di ammissione alla procedura concorsuale.

I concorrenti ai fini della valutazione dei succitati titoli, possono in alternativa:

a) dichiararli nella domanda, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, con l’onere per il candidato di indicare con precisione tutti gli elementi utili e necessari ad identificare il titolo posseduto ed allegando obbligatoriamente, a pena di non valutazione dei titoli dichiarati, fotocopia integrale di un documento di identità in corso di validità;

b) presentare, a corredo della domanda, tutti quei documenti che riterranno di produrre nel loro interesse, in originale, o in copia autenticata, ovvero in copia dichiarata conforme all'originale mediante dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, ai sensi degli artt. 19, 19 bis e 47 del D.P.R. n. 445/2000. La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà deve essere accompagnata, a pena di non valutazione dei titoli allegati in fotocopia, da una fotocopia integrale di un documento di identità in corso di validità. Non saranno valutati i titoli presentati in fotocopia non autenticata o per i quali non sia stata resa la dichiarazione di conformità all’originale.

Non saranno presi in considerazione i titoli, o l'autocertificazione del possesso degli stessi, pervenuti oltre il termine stabilito per la presentazione della domanda o con modalità di inoltro diverse da quelle stabilite per la domanda stessa.

La valutazione dei titoli di studio, di servizio e vari, e la corrispondente graduatoria che tiene conto anche dei titoli di preferenza posseduti, vengono resi noti mediante pubblica affissione all'Albo Pretorio del Comune di nonché sul sito Web dell’ente www.carpinetoromano.it Tale pubblicazione vale quale notifica agli interessati ad ogni effetto di legge.

I titoli di merito valutabili sono i seguenti:

 

Titoli di studio:

 

- Titolo di studio prescritto per la partecipazione alla selezione (diploma di istruzione di secondo grado) max. punti 3. Il titolo di studio prescritto per la partecipazione alla selezione conseguito con la votazione minima non dà luogo all’attribuzione del punteggio. Per lo stesso viene valutata la votazione superiore alla sufficienza, sempre che la stessa sia indicata nel titolo, proporzionalmente alla media riportata con l’attribuzione dei seguenti punteggi:

 

votazione in sessantesimi votazione in centesimi

 

Punteggio attribuito 36/60 60/100 0

Da 37/60 a 42/60 Da 61/100 a 70/100 0,50

Da 43/60 a 48/60 Da 71/100 a 80/100 1,00

Da 49/60 a 54/60 Da 81/100 a 90/100 1,50

Da 55/60 a 60/60 Da 90/100 a 100/100 2,00

 

- Laurea ( Laurea triennale – Laurea vecchio ordinamento –Laurea specialistica/magistrale) punti 2.

 

Titoli di servizio:

Servizio prestato nella categoria C, posizione economia C1, o superiori, presso amministrazioni pubbliche del comparto Regioni-Autonomie Locali in profili professionali dell’area vigilanza che prevedono lo svolgimento di servizi di polizia municipale o locale.

a) Categoria superiore a quella della selezione: punti 0,025 al mese, max. per 120 mesi;

b) Categoria uguale a quella della selezione: punti 0,020 al mese, max. per 120 mesi;

c) Categoria inferiore a quella della selezione: punti 0,010 al mese, max. per 120 mesi.

 

I periodi superiori a 15 giorni vengono arrotondati al mese intero; quelli inferiori a 15 giorni non vengono tenuti in considerazione. Nell’ambito della stessa categoria tali frazioni si sommano e si escludono solo le frazioni residue inferiori a 15 giorni.

 

Ai servizi ad orario ridotto è attribuito un punteggio proporzionato alla durata degli stessi rispetto al normale orario di lavoro

 

Titoli vari:

 

a) corsi di formazione, aggiornamento o perfezionamento effettuati da altre Istituzioni ed Enti pubblici, purché su materie attinenti al profilo professionale oggetto del presente bando, valutando con un punteggio superiore i corsi conclusi con superamento di esame scritto e/o orale finale, da valutarsi in relazione alla durata; max. 1,00 punti

b) corsi di formazione per l’accesso ai ruoli della polizia locale o di qualificazione ed aggiornamento del personale di polizia locale, organizzati da Scuole regionali di polizia locale istituite con legge regionale; max. 2,00 punti,

c) pubblicazioni, tenendo conto del contenuto dei singoli lavori, del grado di attinenza con l'attività ed i servizi propri dell'Amministrazione con il posto da conferire e dell'eventuale collaborazione di più autori; non sono considerati i manoscritti, i dattiloscritti e le bozze di stampa; max. 1,00 punti;

Il punteggio massimo dei titoli non potrà superare i 10 punti, mentre il punteggio massimo previsto per ciascuna categoria non può essere superiore a 4 per i titoli di studio, 4 per i titoli servizio e 2 per i titoli vari.

 

Articolo 4

 

Graduatoria per titoli

 

In base alla valutazione dei titoli sarà formata, come indicato al precedente articolo 3, una graduatoria di merito e i primi 20 candidati, utilmente collocati, saranno ammessi al successivo colloquio. Tale graduatoria sarà pubblicata sul sito Web dell’ente con il calendario e la sede dei colloqui almeno 10 giorni prima dell’inizio dei medesimi. La pubblicazione vale quale notifica di convocazione al colloquio per i candidati interessati.

 

Articolo 5

 

Colloquio

 

Il colloquio verterà sull’accertamento delle conoscenze in materia:

 

- di Codice della Strada;

 

- di nozioni di Polizia amministrativa;

 

- di nozioni sull’ordinamento dell’Amministrazione locale;

 

- di nozioni elementari di diritto Pubblico sugli organi istituzionali;

 

Il punteggio massimo attribuibile per il colloquio è pari a 10 punti. Il colloquio si intenderà superato con la votazione di 6/10. Al termine di ogni seduta giornaliera la commissione renderà noto l’esito del colloquio ai partecipanti mediante apposita comunicazione affissa in prossimità della sede.

 

Articolo 6

 

Formazione ed approvazione della graduatoria

 

La Commissione forma la graduatoria finale di merito dei candidati risultati idonei al colloquio sulla base dei singoli punteggi conseguiti nella valutazione dei titoli di studio, di servizio e vari, del punteggio conseguito nel colloquio. E’ escluso dalla graduatoria il candidato che non abbia ottenuto il punteggio di 6/10 nel colloquio finale.

Nella formazione della graduatoria la Commissione tiene conto dei titoli di preferenza posseduti dai candidati ai sensi del citato art. 5 del D.P.R. 487/94. La graduatoria di cui sopra è approvata con determinazione del Responsabile del Personale e pubblicata all’Albo Pretorio online del Comune di Carpineto Romano e sul sito Web dello stesso www.carpinetoromano.it

La pubblicazione vale quale notifica agli interessati, dalla data di inizio della pubblicazione decorrono i termini di legge per eventuali impugnative.

 

Articolo 7

 

Commissione Giudicatrice

 

La commissione giudicatrice della selezione è composta dal Responsabile della Polizia Locale, con funzioni di Presidente e da altri due membri scelti tra i funzionari dell’ente o di altra pubblica amministrazione appartenenti almeno alla categoria “D”.

Il segretario della commissione è nominato dal Presidente della commissione scelto fra i dipendenti dell’ente appartenente almeno alla categoria “C”.

 

Articolo 8

 

Assunzione in servizio

 

Le eventuali assunzioni in servizio dei candidati utilmente collocati in graduatoria sono subordinate alle esigenze dell’Amministrazione, al rispetto dei vincoli imposti dalle vigenti leggi finanziarie in materia di assunzioni, nonché alla spesa di personale, tenuto conto della compatibilità di bilancio dell’Amministrazione.

Le predette assunzioni sono volte ad integrare temporaneamente gli organici del Comando di Polizia Locale nonché alla realizzazione di interventi finanziati ai sensi dell’art. 208 del Codice della Strada ovvero con altri finanziamenti pubblici.

L’Amministrazione procede, ai sensi del D.P.R. 445/2000, ad effettuare in qualunque momento idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive di certificazione e di atto di notorietà rese e sottoscritte dai candidati.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre i candidati a visita medica d’ufficio presso strutture sanitarie pubbliche prima dell’assunzione in servizio.

Il provvedimento di decadenza dall’assunzione viene determinato, oltre che per i motivi previsti dai commi precedenti, o comunque per l’insussistenza dei requisiti richiesti dal presente bando, anche per la mancata presentazione in servizio da parte dell’interessato nel termine assegnato. Si procederà alla instaurazione del rapporto di lavoro a tempo determinato, ai sensi del Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro, comparto Regioni – Enti Locali – mediante la stipula del contratto individuale di lavoro.

Ai candidati assunti verrà corrisposta la retribuzione prevista dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del personale del comparto Regioni – Enti Locali per la categoria C, posizione economica C1.

La graduatoria può essere utilizzata, con determinazione ampiamente discrezionale dell’Amministrazione, per tre anni decorrenti dal primo giorno di pubblicazione della graduatoria all'Albo Pretorio online del Comune e sul sito Web dell’ente.

 

Articolo 9

 

Restituzione della eventuale documentazione allegata

 

I candidati esclusi, assenti o non idonei alle prove concorsuali potranno richiedere, con istanza da produrre all’U. del Personale - , entro 2 mesi dall’avvenuta conoscenza del loro status e comunque non oltre 6 mesi dalla data del provvedimento di approvazione della graduatoria, la restituzione della documentazione eventualmente allegata alla domanda di partecipazione al concorso.

Trascorso il suddetto termine l’Amministrazione disporrà del materiale in giacenza secondo le proprie disponibilità, senza alcuna responsabilità, restando così liberata dal vincolo di conservazione degli atti stessi.

 

Articolo 10

Trattamento dei dati personali

 

Ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196 i dati personali forniti dai candidati per la partecipazione a concorsi sono raccolti ai soli fini della gestione della procedura relativa al concorso, presso l’U. Personale e per l’eventuale stipula e gestione del contratto di lavoro nel rispetto delle disposizioni vigenti. L’Amministrazione può incaricare della ricezione, della raccolta e della trattazione dei medesimi dati, soggetti che forniscono specifici servizi elaborativi strumentali allo svolgimento della procedura.

 

Articolo 11

Informazioni

 

Ogni informazione in ordine al presente bando può essere richiesta all’Ufficio del Personale, tel.0697180026, all’Ufficio, durante i seguenti orari d’ufficio: dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, e il martedì e il giovedì, dalle ore 16.00 alle ore 18.00;

 

Articolo 12

 

Disposizioni finali e Norme di rinvio

 

L’Amministrazione si riserva la facoltà di prorogare i termini di scadenza i termini del bando o di revocare il concorso.

Per quanto non espressamente previsto dal presente bando, si rimanda alle norme vigenti in materia di accesso agli impieghi negli enti locali di cui al D.Lgs. n. 165 del 30 marzo 2001 nonché a quelle previste dal Regolamento sull’ordinamento generale degli Uffici e dei Servizi del Comune di Carpineto Romano.

Ogni comunicazione riguardante il presente concorso sarà resa nota mediante il sito Web dell’ente www.carpinetoromano.it. E’ interesse dei partecipanti alla selezione consultare il predetto sito.

 

                                                                       Il Responsabile del Personale

                                                                               Dott. Mario Vento

Fac-simile di domanda pdf

Fac-simile di domanda Word

 

Previsioni Meteo

Pioggia debole

13°C

Carpineto Romano

Pioggia debole
Umidita: 94%
Vento: SSW a 8.05 km/h
Domenica 11°C / 21°C Poco nuvoloso
Lunedi 11°C / 22°C Sunny
Martedi 13°C / 24°C Poco nuvoloso

Visita Virtuale

Contatore Visite

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi36
mod_vvisit_counterIeri608
mod_vvisit_counterQuesta Settimana72
mod_vvisit_counterSettimana Scorsa5146
mod_vvisit_counterQuesto Mese18965
mod_vvisit_counterMese Scorso33526
mod_vvisit_counterTOTALE1926353
Visitatori Online: 13

© Sito Ufficiale del Comune di Carpineto Romano a cura dell'Ufficio Relazioni con il Pubblico. Responsabile Virgilio Benedetti. Tel. 06 9718001

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido Powered By: Dexter