MENU

Comune di Carpineto Romano

Libri di testo

Istruzione

Contributo per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo – Sussidi didattici digitali – dizionari e libri si lettura scolastici


Anno scolastico 2019-2020

Visto l’art. 27 della Legge 23.12.98, n. 448, che prevede che i Comuni provvedano a garantire la gratuità, totale o parziale, dei libri di testo in favore degli alunni che adempiono l’obbligo scolastico in possesso dei requisiti richiesti, nonché alla fornitura di libri di testo da dare anche in comodato agli studenti della scuola secondaria superiore di I e II grado in possesso dei requisiti richiesti;
Vista la L.R. n. 29/92 concernente “Norme per l’attuazione del diritto allo studio”. La normativa statale affida alle Regioni il compito di definire i criteri per la ripartizione delle risorse nonché i requisiti di accesso al beneficio. Le linee guida sono emanate al fine di garantire un’uniforme applicazione delle disposizioni regionali da parte di tutte le Amministrazioni comunali ed assicurare l’erogazione dei contributi secondo le presenti disposizioni;

Vista la Determinazione n. G14652 del 28/10/2019, relativa all’approvazione della Regione Lazio delle linee guida per l’erogazione dei contributi assegnati per la fornitura dei libri di testo per l’anno scolastico 2019/2020.

Che la Regione Lazio, nell’ambito delle politiche in favore delle famiglie meno abbienti, ha approvato le linee guida per l’erogazione dei contributi da assegnare per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo, sussidi didattici digitali, dizionari e libri di lettura scolastici per l’anno scolastico 2019 -2020.

Possono accedere al contributo per la fornitura dei libri di testo e per sussidi didattici digitali scolastici di cui all’art. 27 della legge n.448/1998, gli studenti aventi i seguenti requisiti:

a. residenza nella Regione Lazio;
b. Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in corso di validità del nucleo familiare dello studente non superiore a € 15.493,71;
c. frequenza, nell’anno scolastico 2019-2020, presso gli Istituti di istruzione secondaria di I e II grado, statali e paritari.

Il possesso dei suddetti requisiti dovrà essere dimostrato dai richiedenti attraverso la presentazione della seguente documentazione:

a. attestazione ISEE, in corso di validità, rilasciata gratuitamente dai CAAF, per quanto attiene la situazione economica del nucleo familiare dello studente;
b. per quanto attiene il requisito della residenza e della frequenza all’Istituto di istruzione secondaria di I e II grado, può essere dichiarato dal soggetto richiedente mediante il rilascio della dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000;
c. copia del documento di identità in corso di validità del soggetto richiedente che firma l’istanza di contributo;
d. fatture di acquisto in originale dei libri di testo, sussidi didattici digitali, dizionari e libri di lettura scolastici, consigliati dalla Scuola.

Si precisa che i prodotti acquistabili con il contributo sono esclusivamente libri di testo e sussidi digitali. Pertanto, nella categoria libri di testo rientrano: i libri di testo sia cartacei che digitali, i dizionari e i libri di narrativa (anche in lingua straniera) consigliati dalle scuole. Nella categoria sussidi didattici digitali rientrano: software (programmi e sistemi operativi a uso scolastico).

La domanda, firmata da uno dei due genitori o dalla persona che esercita la potestà genitoriale o dal beneficiario, se maggiorenne, presentata per singolo beneficiario, utilizzando l’apposito modello reperibile presso il Comune di Carpineto Romano, Auditorium Leone XIII – Ufficio Cultura, Pubblica Istruzione e Sociale, o scaricabile sul sito www.carpinetoromano.it.

La stessa dovrà essere presentata all’Ufficio Protocollo del Comune di Carpineto Romano, o a mezzo PEC all’indirizzo segreteriacarpinetoromano@pec.provincia.roma.it, allegando la documentazione sopra indicata, a pena di decadenza, entro il 13 Dicembre 2019.

In merito alla documentazione fiscale, si precisa che non è possibile ritenere validi gli scontrini fiscali, in quanto, in sede di rendicontazione, l’Agenzia delle Entrate ha eccepito che dagli scontrini fiscali è impossibile stabilire la natura e la tipologia del bene acquistato nonché se il beneficiario dei sussidi sia lo stesso che ha sostenuto materialmente la spesa.

Pertanto, potranno essere accettate soltanto fatture che riportino esattamente l’importo corrispondente al costo riportato nella lista dei libri di testo, sussidi didattici digitali, dizionari e libri di lettura forniti dalla Scuola.

Saranno ritenute ammissibili anche le spese effettuate on-line purché fatturate, anche con importi minimi. Tale documentazione è costituita da fattura elettronica ai sensi del D.L. n.127/2015 art.10 che l’operatore IVA è tenuto ad emettere e consegnare copia al cliente.

Si rammenta, altresì, che l’importo effettivo del contributo che sarà erogato dal Comune di Carpineto Romano, verrà determinato in base all’importo del contributo erogato dalla Regione Lazio e proporzionato in base al numero delle domande ritenute ammissibili, in particolare per i libri di testo l’importo non potrà in ogni caso superare per i libri di testo l’importo della dotazione libraria fissato dal MIUR.

Per ulteriori chiarimenti, gli interessati potranno rivolgersi al Responsabile del Procedimento, dr.ssa Eleonora Romanelli, presso il Comune di Carpineto Romano, Ufficio Cultura, Pubblica Istruzione e Sociale, il Martedì e il Giovedì, dalle ore 9:00 alle ore 12:00, telefono 06/971800528.

Carpineto Romano lì, 12/11/2019.

L’ASSESSORE ALLA P.I. Emanuela Massicci 

Il SINDACO Stefano Cacciotti